Filastrocchina part.II

Ticchete tacchete ticchiti to!

Questo mio tempo a chi lo do?

Ticchete tacchete ticchiti to!

Ne ho tanto ne vuoi un po’?

Passo il tempo a cercare di sentirmi sempre meglio e in pace con il mondo. Faccio tanto per il prossimo. Quando con tanto, intendo poco e con il prossimo, intendo quello dopo di te. Più che fare mi piace farmi guardare. Compatisco chi non lo fa. Appago il mio bisogno di dare qualcosa che non sia denaro. Il denaro lo tengo per me, investo il tempo di una partita a calcetto con gli amici. Così posso usarla come scusa per non andare a giocare a calcetto quando non mi va. Quanto mi ammira la gente per questo mio animo buono! E anche io mi ammirerei se fossi negli altri, ma sia ben chiaro che io negli altri non ci voglio stare, fatta eccezione per le procaci anime perdute, tante bisognose di amore.

Sono molto soddisfatto della  mia vita e devo ringraziare solo ed esclusivamente me stesso per non avere avuto scrupolo alcuno a guadagnarmela. A discapito di chi evidentemente non aveva le capacità di raggiungere lo stesso risultato. La vita è una giungla ma fortunatamente io sono nel branco dei leoni. Ho grandi progetti. Guardo avanti con fiducia, fieramente e a testa alta.

Lo sguardo bisogna sempre tenerlo proiettato verso il futuro. A volte questa mia lungimiranza mi impedisce di scansare le merde lasciate a terra dai cani o dai poveri. Poco male, dicono che porti fortuna. Se ho le scarpe sporche me ne compro un altro paio. Posso permettermelo, quindi per quale motivo sprecare inutilmente energie. Riesco a spendere in un mese in vestiti quello che una persona meno fortunata di me ne guadagna in due. Questo mi rende molto orgoglioso. Il consumismo? Lo difendo a spada tratta! Che me ne farei di tutte le cose che ho se non ce ne fossero di sempre nuove con cui sostituirle! Gli invidiosi non si fanno mai gli affari loro e se ti vedono per due anni di fila con la stessa auto, poi mormorano.

Mi importa?

Certo che mi importa. Se non puoi essere un modello significa che lo stai inseguendo e io non voglio sudare.

Non sia mai, io non puzzo. Ma il sudore fuori dalla palestra è sudore che sa di povero.

Ticchete tacchete ticchiti to!

Aspetta che il resto lo dico fra un po’…

tumblr_inline_nj52q3bt2i1tn02qw

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...